Il maso in inverno

Immagini


Marmotta
Marmotta

Paesaggio invernale Paesaggio invernale

News



...scusa possiamo chiederti un'informazione? ....ma qual'è Cima Marmotta?                ....ma le Marmotte siete voi! 07.04.2008

...scusa possiamo chiederti un'informazione? ....ma qual'è Cima Marmotta? ....ma le Marmotte siete voi!

...ma diteci, vi prego, che alcune cose succedono anche a voi! :-) Le due "sci-alpiniste in erba" partono -assonnate!- all'alba dal Mas de la Bolp in Val di Rabbi dopo aver ascoltato i consigli di mezze Guide Alpine del Trentino ed aver accuratamente approfondito l'itinerario su tutti i siti e blogs disponibili sul web! Prima delle otto, con pausa colazione fatta di torta Sacher inclusa, sono al Rifugio Genziana (2060 m) in Val Martello (Bolzano, Alto Adige) dove trovano parcheggio con discreta difficoltà, dati i numerosi scialpinisti già presenti dalla sera precedente. La giornata è spendida, un cielo così terso che le creste sembrano disegnate! Pelli, sci ai piedi e velocemente, per itinerario sostanzialmente batutto, raggiungono il Rifugio Nino Corsi-Zufallhütte (2265 m) e passando per la vecchia diga il Rifugio Martello-Martellerhütte (2610 m). Lasciano il Rifugio e lentamente si immergono nel paradiso dell'Ortles-Cevedale, uno spettacolo emozionante! ...ovviamente, rigorasamente senza una cartina come sempre, iniziano a distinguere le cime principali: il Gran Zebrù, il Cevedale, la Zufall....ma all'improvviso un dubbio attroce....e tra tutte queste quale mai sarà Cima Marmotta??? Lungo l'itinerario avevano incontrato alcuni ragazzi, già in discesa, che l'avevano rassicurate dicendo che l'itinerario era ormai ben tracciato e le condizioni ottimali! ...ma in questo maglifico scenario, in una mattina così incantata, qualsiasi itinerario che portasse ad una cima era sostanzialmente ben tracciato! ....allora, memori di tutte le info reperite qua e la, hanno scelto quello che le ispirava maggiormente ....ed all'improvviso un ragazzo in discesa! ....la più coraggiosa delle due esce con la fatidica domanda....scusa possiamo chiederti un'informazione? ...ma qual'è Cima Marmotta?....mi sembravo a Milano quando chiedi ...scusa per la stazione? ....ed erano invece tra i deserti nivali, a circa 2800 m! Il ragazzo, gentilissimo, le guarda attonito rassicurandole che la traccia presa era quella corretta! Credetimi avrei voluto morire....anche perchè mentre la mia amica poneva la domanda io, questo, l'ho osservato bene ed ho realmente visto il fumetto uscire con scritto....ma siete voi le Marmotte! :-) Passato questo attimo di defaiance -che ha fatto tanto ridere!- tutto è preseguito al meglio e le due hanno superato quota tremila tra scenari incantati ed i complimenti di tutti gli escursionisti incontrati sulla loro "traccia" per Cima Marmotta (3330 m). La discesa è stata spettacolare! Polvere per il primo tratto e neve perfettamente trasformata per buona parte della discesa rimanente. E' un itinerario di grande soddisfazione! Il rientro si è concluso con la sosta d'obbligo ormai per le escursioni in quest'area: il Centro Benessere delle Terme di Merano! ....risultato? ...addormentate in idromassaggio!
...c'è più polvere che a casa mia! Il Pisgana è in condizioni fantastiche! 28.03.2008

...c'è più polvere che a casa mia! Il Pisgana è in condizioni fantastiche!

Che spettacolo! Venerdì in compagnia di Demis, una guida alpina del Collegio delle Guide del Trentino, abbiamo fatto una bellissima escursione di scialpinismo nel Gruppo Adamello-Presanella. Partendo dal Mas de la Bolp in mezz'ora d'auto siamo arrivati al Passo del Tonale. La nuova Telecabina Paradiso -con skipass dedicato agli scialpinisti!- seguita da seggiovia ed ancora ci ha portato velocemente a quota 3000 m, in cima al Ghiacciaio del Presena. Per il Passo Lago Scuro (2970 m) siamo scesci al Rifugio Mandrone (2424m). Sosta obbligata per una buonissima torta ed un the caldo accolti dalla proverbiale gentilezza di Flavia e Carlo, gestori del Rifugio. Partiamo in tarda mattinata e con un sole spendido in meno di due ore, su neve immacolata della notte precedente, raggiungiamo la Vedretta del Pisgana a circa 3000 m, passando per l'omonimo passo. Iniziamo la nostra discesa in un "polverone" che dovrebbe assomigliare a quello canadese da come lo descrivono, pur non essendoci mai stati! La notte era nevicato ma non era ancor passata un'anima -incredibile!-, la neve era fredda e veloce! Ci sembravamo in una di quelle immagini usate dal Trentino per la promozione di "Trentino d'inverno:dove tutti si ritrovano" che spesso osservi incantato pensando...ma quando avranno trovato queste condizioni di neve? ....800 m di emozioni allo stato puro! Raggiunto Ponte di Legno la nuova telecabina ci ha riportati al Passo del Tonale! ...indimenticabile! Un grazie a Demis!
Buona Pasqua dal Mas de la Bolp! 20.03.2008

Buona Pasqua dal Mas de la Bolp!

Auguriamo di cuore una Pasqua di gioia e serenità!
1  | 2  | 3  | 4  | 5  | 6  | 7  | 8  | 9  | 10  | 11  | 12  | 13  | 14  | 15  | 16  | 17  | 18  | 19  | 20  | 21  | 22  | 23  | 24  | 25  | 26 | 27  | 28  | 29  | 30  | 31 
© 2019 - Mas de la Bolp
Fraz. San Bernardo, Loc. Valorz - 38020 Rabbi (Tn) - Trentino - Italia
Tel. +39 335 5924166 - Tel. + 39 0463 985240 - Fax +39 0463 985240 - info@masdelabolp.it